# 11 – TAPPETO PROFESSIONALE per batteria. Ne VALE davvero la PENA?

Vale la pena investire dei soldi in un tappeto professionale per batteria, o sarebbe meglio risparmiare e comprare un qualsiasi tappeto economico?

In questo articolo cercherò di rispondere a questa domanda parlandoti dei pro e dei contro dei TAPPETI PROFESSIONALI e dei TAPPETI NON PROFESSIONALI.

CLICCA SU PLAY, per andare a vedere il mio video sui tappeti su YOUTUBE



A COSA SERVE IL TAPPETO?

Il tappeto serve per non fare muovere e scivolare la batteria, durante le nostre giornate di studio o durante i nostri concerti, ma serve anche a dare stabilità e solidità a tutto ciò che ci sta sopra – compresi noi seduti sui nostri sgabelli. Insomma: un buon tappeto ci aiuta a suonare meglio.

Le caratteristiche che deve avere un buon tappeto per batteria sono le seguenti:

· Prezzo contenuto

· Un sistema di antiscivolo efficace

· Durabilità nel tempo

· Facilità di ripiegamento e trasporto

· Capienza

· Devono essere poco ingombranti

A questo punto, andiamo a vedere quali, fra quelli NON PROFESSIONALI e quelli PROFESSIONALI, soddisfano queste caratteristiche.

Partiamo dai TAPPETI NON PROFESSIONALI

QUALI SONO?

Sono quelli che possiamo trovare da IKEA o le strisce di moquette che si vedono al metro, in negozi come BRICOMAN




TAPPETI NON PROFESSIONALI

PRO

· Prezzo basso

CONTRO

· Antiscivolo poco efficiente

· Non sono pratici da ripiegare e da trasportare

· Durano poco

Sul prezzo, di certo, i TAPPETI NON PROFESSIONALI sono imbattibili: con una cifra compresa fra i €15,00 e i €20,00, riesci a portarteli a casa. Però, non essendo pensati per l’uso che ne deve fare un batterista, questi tappeti non presentano un buon antiscivolo, il che significa che quando li mettiamo a terra e vi montiamo la batteria sopra, suonando, questi tappeti non garantiranno una buona stabilità. Per risolvere questo problema si potrebbero mettere delle strisce di nastro biadesivo negli angoli del tappeto, in modo da farlo aderire al pavimento.

Tuttavia il tappeto lo dovremo usare sia in studio che dal vivo e, se incollassimo realmente le strisce di nastro adesivo sotto il tappeto, dovremmo lasciarlo sempre in studio e comprarne un altro da portare in giro, per i nostri concerti.

Non essendo pensati per l’uso professionale di un batterista, questi tappeti non sono facili da ripiegare, non hanno una sacca per il trasporto e occuperanno spazio prezioso in macchina.

Infine, per lo stesso motivo, costando poco dureranno anche poco. Quando noi suoniamo, esercitiamo una pressione sul tappeto che ne provoca lo sfaldamento progressivo. Questo vuol dire che in breve, dovremmo comprarne ancora un altro.

TAPPETI PROFESSIONALI

I tappeti professionali sono invece pensati per rispondere alle esigenze del batterista, per cui risponderanno positivamente alle caratteristiche che abbiamo elencato prima. Tuttavia, in alcuni casi, il prezzo di questi tappeti non sarà per nulla contenuto.

Di seguito ti parlerò di tre tipi di tappeti, acquistabili con un budget di spesa compreso fra €50,00 e €110,00 circa.

KACES PRO DRUM RUG


PRO

· Prezzo contenuto (€49,00 circa)

· Resistente nel tempo

· Presenza dell’antiscivolo

· Facile da ripiegare, trasportare e pulire

· Presenza del ferma cassa

CONTRO

· Antiscivolo migliorabile

Questo tappeto è abbastanza capiente – ci entra agevolmente una batteria 22 – 10 – 16 con rullante e doppio pedale. Inoltre è presente su uno dei lati del tappeto, un gradino ferma cassa.



Fuori dal tappeto resteranno solo alcune aste e il secondo timpano, nel caso lo abbiate. Quando invece uscite a suonare con set piccoli – cassa da 16 o cassa da 18 – sulla superficie del tappeto entra tutto, aste dei piatti comprese. Compresa nel prezzo trovate anche la sua sacca, dentro cui riporlo ripiegato, che occupa uno spazio di circa 50 centimetri. L’unica cosa in cui potrebbe essere migliore è l’antiscivolo, ma la stabilità della batteria non ne risente più di tanto. Inoltre è ultra resistente e facile da pulire, caratteristiche molto importanti quando si suona molto in giro. CONSIGLIATISSIMO PER L’OTTIMO RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO.



ROCKBAG DRUM CARPET


PRO

· Prezzo contenuto (€60,00 circa)

· Resistente nel tempo

· Presenza dell’antiscivolo

· Facile da ripiegare, trasportare e pulire

· Capiente

CONTRO

· Non ha una borsa per il trasporto

· Occupa un po’ di spazio in più in macchina

Come il tappeto della KACES, anche questo tappeto è un ottimo prodotto che in più rispetto a quello della KACES ha una maggiore capienza e adattabilità agli ambienti dove si va a suonare, per via della sua forma a trapezio. L’antiscivolo di questo tappeto è assolutamente perfetto. Ottima stabilità e facilità nella pulizia. Unico piccolo neo: occupa un po’ di spazio in più in macchina e non presenta una sua borsa per il trasporto, ma si ripiega facilmente ed entra ordinatamente nel case dell’hardware. ANCHE IN QUESTO CASO: OTTIMO RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO.

MEINL DRUM RUG


PRO

· Resistente nel tempo

· Ottimo antiscivolo

· Facile dapulire

· Capiente, anzi: GIGANTESCO

CONTRO

· Costa TROPPOOOOO (€100,00 circa)

· Scomodissimo da trasportare e impossibile da ripiegare

Quest’ultimo tappeto rappresenta tutta una categoria di DRUM RUG enormi, pensati più per essere tenuti in studio che per i concerti dal vivo. Prodotti come questo vengono venduti anche da altri marchi prestigiosi. Zildjan, Protection Racket, Tama, ecc. I loro principali pregi sono: l’ottima fattura, l’ottima resistenza nel tempo, la facilità di pulizia e l’enorme capienza (parliamo di tappeti giganti, larghi anche 2 metri x 2 metri). I contro però sono: i prezzi esorbitanti (dai €90,00 ai €110,00 circa) e la scomodità nel trasporto per via delle dimensioni enormi.



Il mio consiglio è di comprarlo solo se lo devi lasciare fisso in studio; ma a questo punto ti suggerirei di prendere anche un KACES o un ROCKBAG, da tenere sempre smontato e pronto a partire. Tuttavia, considerando che prendendo sia un KACES che un ROCKBAG, per potere avere un tappeto sempre montato e uno sempre piegato nella sacca e pronto per i live, spenderesti la cifra totale di un grande tappeto MEINL, ZILDJIAN o PROTECTION RACKET, forse questa sarebbe la migliore soluzione.

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti; se usi un tappeto professionale o uno non professionale; insomma commenta commenta commenta. Alla prossima e CIÀ!!!

#DRUMRUG #DRUMMERLIFE #CONSIGLI

57 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti