# 3 - Si può registrare la batteria con le cuffiette del cellulare?

Aggiornato il: 3 mar 2020

“Ehi prof. ma come faccio a registrarmi mentre suono senza spendere un patrimonio?”

Hai un telefono? Hai le cuffiette col microfono? E allora, che stai aspettando? Se hai un iPhone, ti basta scaricare GarageBand dall’apple store; se invece hai un telefono android, allora devi cercare WalkBand su google play.

“Prof. ma ti avevo detto che non volevo spendere un patrimonio peró”

Tranquillo, entrambe le app sono gratuite. Si tratta di due app che servono per gestire più tracce audio contemporaneamente e funzionano esattamente come i programmi per registrare sul computer. Io uso un iPhone 7, per cui ti farò vedere come registrare con telefono e cuffie su GarageBand, ma la procedura è la stessa anche sui dispositivi Android con l’app WalkBand.


Guarda il video su questo argomento, sul mio canale YouTube


Adesso connetti le cuffie al telefono, apri l’app e iniziamo.

“Ehi prof. ma mica ho una laurea in ingegneria del suono. Non sarà troppo difficile?”

In realtà l’app è molto intuitiva e l’interfaccia è semplice; devi solo fare attenzione ad alcune cose:

Primo passo: una volta aperta l’app, tocca il tasto + in alto a destra,

scorri fino a trovare REGISTRATORE AUDIO e poi seleziona STRUMENTO.


Impostare l’app per registrare in multitraccia: tocca la rotella delle impostazioni e seleziona IMPOSTAZIONI BRANO, seleziona AVANZATE e abilita REGISTRAZIONE MULTITRACCIA .

Cambiare icona e aggiungere le tracce: sulla sinistra, trovi l’icona di una chitarra; toccala e seleziona ICONA, dopodiché scegli l'icona della batteria. Sotto trovi il tasto + che serve per aggiungere altre tracce a quella che hai già. A te servono almeno due tracce: una per registrare la batteria e l’altra per inserire la traccia del brano su cui vogliamo suonare, che sarà la tua backingtrack. Se hai anche la traccia click col metronomo del brano, puoi aprire anche una terza traccia dove importare il click.


Impostazioni audio: in alto a sinistra trovi l'icona di un microfono. Toccandola, si aprirà questa schermata con due linee verticali a destra e sinistra - che indicano i livelli del segnale del microfono in entrata (IN) e in uscita (OUT) - e 4 potenziometri rotondi (Tone - Presence - Compressor e Room) che per adesso lasceremo da parte. Il fader rotondo che c'è sopra ognuna delle due linee verticali serve a gestire il guadagno del segnale in entrata e il suo volume in uscita. Dato che il microfono delle cuffie non è progettato per registrare una batteria acustica, conviene tenere il livello in entrata a poco meno di metà, per evitare distorsioni e saturazioni del segnale.


Facciamo una prova per capire se il livello è troppo alto: suona la batteria e guarda la linea verticale del volume in entrata; se mentre suoni resta verde, allora il livello è buono. Se invece diventa gialla o rossa nella parte superiore, allora è il caso di abbassare il volume in entrata.


Aumentare il numero di battute disponibili: GarageBand è impostato di default per registrare sezioni di 8 battute; questo significa che se la base che vogliamo importare sull'app sarà più lunga di 8 battute, la registrazione si interromperà all'ottava battuta e ricomincerà da capo. Per evitare questa cosa, bisogna attivare la funzione "AUTO" dal menù DURATA SEZIONE, come ti faccio vedere nelle immagini seguenti





Importare i files audio: adesso non ti resta che importare i file che vuoi utilizzare. Tocca l'icona che vedi nell'immagine qui sotto e scorri fino a selezionare il file audio che vuoi utilizzare. Adesso trascinalo sulla traccia vuota che hai creato prima.


Monitoraggio: per ascoltare la base mentre stai registrando tocca l’icona cuffie della traccia di batteria e della backingtrack, facendola diventare arancione. Per sentire in cuffia la batteria, tocca l'icona accanto all'icona cuffie, come vedi nella seconda immagine. Quando diventa arancione, quest'icona indica che il suono della batteria ripreso dal microfono degli auricolari, verrà ascoltato dagli auricolari stessi. Se non fai questa operazione, non sentirai il suono della batteria.



Registrazione: a questo punto sei pronto per registrare. Tocca il tasto REC della traccia che vuoi registrare per armare la traccia e preparala per la registrazione; poi tocca il tasto REC generale e inizia a registrare.



“Ehi prof. ma come devo fare per ascoltare quello che ho registrato ?”

Dopo aver ultimato la tua take, puoi riascoltare la registrazione direttamente dalle cuffie portando la barra della timeline dell’app all’inizio della registrazione. Alla fine, potrai esportare il tuo brano come file audio, oppure come progetto GarageBand, tornando al menù I MIEI BRANI e toccando il tasto CONDIVIDI, come mostrato nell'immagine qui sotto.


“Ehi prof. ma non è che mi piaccia poi tanto come si sente la batteria”

Eh caro mio, con un budget così basso la qualità audio della registrazione non può essere mai quella di un disco; voglio però dirti una cosa: registrarsi è importante per migliorare il nostro modo di suonare.

Ti faccio un esempio: come fai a capire se suoni a tempo, se non puoi riascoltarti dopo aver suonato? Per verificarlo, non serve che la tua registrazione si senta bene, ma che tu possa registrare in multitraccia, così potrai vedere se la traccia della tua batteria sarà a tempo con la backingtrack e col click.


Per finire, ho bisogno del tuo aiuto: come ti dicevo all'inizio di questo articolo, non ho un cellulare Android e non ho mai usato Walkband. Se tu sai come funziona e ti trovi bene, ti chiedo di commentare scrivendo la tua esperienza e i tuoi suggerimenti qui, sul blog.

Per le basi drumless da usare per le tue registrazioni, vai a leggere il mio articolo BASI DRUMLESS FANTASTICHE E DOVE TROVARLE.


Se vuoi usare basi drumless gratuite, clicca qui. Troverai una playlist YouTube con 500 brani, fatta dal grande Corrado Bertonazzi.


#RegistrareLaBatteria #GarageBand #RegistrareLowBudget #WalkBand

153 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti